TORINODANZA FESTIVAL 2011/FOCUS 2 – Italian Dance Platform

TORINODANZA FESTIVAL 2011/FOCUS 2 – Italian Dance Platform 

ITALIAN DANCE PLATFORM ? Focus 2 Danza Italiana
Torino 13?16 ottobre 2011

Italian dance platform è un progetto di Torinodanza/Fondazione del Teatro Stabile di Torino sostenuto da MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Piemonte e dalla Compagnia di San Paolo.
In collaborazione con Festival Interplay/11, Lavanderia a Vapore Centro di eccellenza per la danza (Collegno)

L’edizione 2011 di Torinodanza Festival proporrà a Torino dal 13 al 16 ottobre 2011 il focus Italian Dance Platform una straordinaria occasione per conoscere la coreografia contemporanea del nostro Paese.

 «La Italian dance platform (IDP) di Torino – scrive Gigi Cristoforetti, Direttore artistico Torinodanza Festival – rappresenta un punto d’intersezione tra obiettivi diversi: la vocazione progettuale di Torinodanza (che organizza la sua programmazione per focus tematici) e la volontà di offrire un impulso forte e consapevole alla danza italiana in un anno di straordinaria confusione e difficoltà economica.
Perciò IDP è nata come un Focus, con la soggettività delle scelte e l’attenzione per il territorio che competono ad un festival, e si offre agli operatori nazionali e internazionali come un’occasione per conoscere meglio compagnie emergenti e affermate. Ha poi ottenuto un convinto sostegno da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la collaborazione di Federdanza/Agis, a riprova di come sia possibile – riflettendo insieme sulle strategie – aprire scenari meno tetri del previsto.
In programma ci sono quattro prime italiane di altrettanti spettacoli coprodotti dal festival, e un’articolata programmazione che si completa grazie alla collaborazione di Festival Interplay e della Lavanderia a Vapore di Collegno.
Si tratta di uno sguardo sul panorama artistico nazionale che non ha pretese di completezza o di oggettività, nato come gesto artistico autonomo e forte da parte di un festival, sullo sfondo di un’esigenza di visibilità molto sentita. La coreografia italiana vive una stagione dinamica e creativa, merita le numerose occasioni di programmazione che le sono offerte nel nostro Paese da vari operatori, ma ha diritto anche ad uno spazio di promozione e valorizzazione che possa competere in qualità artistica e organizzativa con le analoghe iniziative internazionali. Questo spazio si chiama Piattaforma della danza italiana, è nato con Romaeuropa Festival molti anni fa, e Torino non vuole essere altro che il punto di (ri)partenza di un progetto che deve trovare nei prossimi anni altri modelli e contesti organizzativi. Proprio sulle modalità future di svolgimento si rifletterà grazie alle due Giornate Professionali della Danza, fissate il 14 e 15 ottobre (Per una piattaforma della danza in Italia: ipotesi e modelli a confronto).
Il primo e insolito risultato ottenuto è proprio la convergenza di politiche culturali nazionali e regionali, di riflessioni istituzionali e settoriali, e di contenuti artistici. Un modello che potrebbe perfino indurre ottimismo…».

Nell’ambito di questo secondo focus del Festival Torinodanza il 13 ottobre andrà in scena una serata “Coreografi torinesi”, artisticamente concepita e organizzata dalla Lavanderia a Vapore di Collegno – struttura indipendente diretta da Loredana Furno – che ospiterà gli spettacoli delle compagnie Balletto Teatro di Torino, Affari Esteri e Balletto dell’Esperia e, nello spazio espositivo a cura di Silvia Mira, una mostra fotografica su Alicia Alonso e il Ballet Nacional de Cuba: Alicia una mujer, un sueño – Protagonistas di Alfredo Cannatello.
L’Italian Dance Platform proseguirà il 14 ottobre con le creazioni di Collettivo 320Chili, Compagnia Alessandro Sciarroni/C.C.00#_corpoceleste, Compagnia Stalk, MK e Parco Butterfly – Fattoria Vittadini; il 15 ottobre si alterneranno in scena i Dewey Dell, il Gruppo Nanou, la Compagnia Ambra Senatore e la Compagnia Virgilio Sieni; il 16 ottobre saranno protagonisti i Tecnologia Filosofica, nuovamente la Compagnia Ambra Senatore e la Compagnia zappalà danza.

Durante le giornate di venerdì 14 e sabato 15 ottobre 2011, al Teatro Vittoria di Torino (Via Gramsci, 4), il MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Federdanza/Agis, Torinodanza/Fondazione del Teatro Stabile di Torino organizzeranno Le Giornate professionali della Danza, dal titolo Per una piattaforma della danza in Italia: ipotesi e modelli a confronto, rivolte agli operatori nazionali e internazionali del settore danza e spettacolo dal vivo. Alle Giornate professionali parteciperanno oltre 70 operatori, provenienti da Italia, Russia, Israele, Polonia, Belgio, Francia, Spagna, Macedonia, Albania, Gran Bretagna, Portogallo, Irlanda, Australia, Germania, Repubblica Ceca, Scozia, Svizzera, Canada.

A margine delle Giornate Professionali della Danza il 15 ottobre 2011, alle ore 12.00, al Teatro Vittoria di Torino (via Gramsci 4) Marinella Guatterini presenterà il Progetto RIC.CI – Reconstruction Italian Contemporary Choreography – Anni Ottanta-Novanta.

Torinodanza Festival, diretto da Gigi Cristoforetti, è un progetto della Città di Torino, realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte, del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) e della Provincia di Torino, in collaborazione con Prospettiva, Teatro Regio Torino, Esperienza Italia 150°, 2011 Itinerari – I luoghi del Risorgimento in Provincia di Torino, MITO SettembreMusica, Festival Interplay/11, Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Unione Musicale, CRUD Centro Regionale Universitario per la Danza Bella Hutter, FranceDanse, PRIX Italia, Festival “Architettura in Città”, Piemonte dal Vivo e Centro Internazionale del Cavallo “La Venaria Reale”.

continua