Canzoni del secondo piano

Posted by on Mag 25, 2012 in Edizione 2011

Tecnologia Filosofica

16 ottobre 2011 ore 19.00 e ore 22.00 – durata 50′ | Fonderie Limone Moncalieri – Sala piccola
concept Francesca Cinalli, Stefano Botti
creazione coreografica Francesca Cinalli
con Francesca Brizzolara, Stefano Botti, Francesca Cinalli, Renato Cravero, Paolo De Santis, Aldo Torta, Elena Valente
musiche e piano sonoro Paolo De Santis
rielaborazione melodica e drammaturgica dei testi e delle canzoni Francesca Brizzolara
luci Cristian Perria
video Martino Cipriani
consulenza scenotecnica Lucio Diana
collaborazione alle scenografie Alessandro Baro
sguardo esterno Doriana Crema
Tecnologia Filosofica
in coproduzione con Spazi per la danza contemporanea ’09
rogetto InterRegionale Campania-Lazio-Piemonte
Regione Piemonte / ETI (Ente Teatrale Italiano)
Residenza Morenica – Cantiere Canavesano
Theatre Durance-Chateau Arnoux

Canzoni del secondo piano muove dai colori e dalle suggestioni di un titolo: Songs from the second floor, cortometraggio del regista svedese Roy Andersson e dall’immaginario che quel titolo evoca e porta con sé anche nel successivo You, The Living, film premiato al festival di Cannes 2004. Canzoni del secondo piano vuole essere il piano sequenza coreografico di un ideale condominio grottesco e surreale abitato da anime in continuo movimento, pesci urbani di un onirico acquario, alle prese con smarrimenti, fragilità, incoerenze e minuscole meschinità quotidiane, da svelare in punta di piedi: una carrellata di quadri che mimetizzano i piccoli grandi disagi della vita, come a voler fotografare e descrivere le miserie di un’umanità sempre in bilico tra il tragico e il comico. Tecnologia Filosofica è una comunità di artisti fra ricerca e contaminazione, con una predilezione per il lavoro sul corpo e sulla presenza, nell’idea di teatro come atto totale. Il suo studio si colloca su una linea di confine tra teatro e danza, con la figura del danzatore-attore non solo interprete, ma anche autore del suo lavoro. L’indagine esplora la contemporaneità con un impegno di messaggio e contenuti, tradotti sulla scena con ironia e levità. I numerosi riconoscimenti hanno contribuito alla visibilità del gruppo sul panorama internazionale, attivando sinergie e co-produzioni con l’estero e la partecipazione, tra gli altri, ad Avignone ’10. La compagnia lavora fra Torino e la residenza Morenica/Cantiere Canavesano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on TumblrBuffer this pagePrint this page
Menu