CERBIATTI DEL NOSTRO FUTURO

«Il gesto non ha solo valore simbolico, ma determina anche la costruzione di un senso». La danza di Virgilio Sieni, il nostro maggiore coreografo oggi, è questa: un’esplorazione di corpi reali in vari progetti internazionali sul gesto, sul futuro della danza e sulla memoria del corpo.

Virgilio Sieni trasforma movimenti quotidiani grazie a musiche, a piccole attenzioni, a spazi reinventati fino a restituirli a una profonda suggestione ed è anche uno degli artisti che meglio incarna la capacità coreografica italiana di rivolgersi al pubblico con danzatori di età diverse, portatori di un discorso poetico che si sviluppa di creazione in creazione. Il progetto Cerbiatti del nostro futuro che verrà presentato a Torino trae origine dal progetto di Virgilio Sieni del 2011 per la creazione e lo sviluppo di un repertorio di danza contemporanea destinato e interpretato da giovanissimi danzatori.

La stessa coreografia è successivamente trasmessa e insegnata ad altri interpreti. Il progetto realizzato a Torino sarà costituito da quattro spettacoli: Silenzio e Volo sono frutto dei percorsi intrapresi con allieve delle scuole dirette da Loredana Furno e Susanna Egri; In ascolto e Fuga sono state create per il trio di danzatrici livornesi, nucleo che ha rappresentato l’origine di tutto il progetto.
Silenzio. Il silenzio annuncia un delicato pronunciarsi dei movimenti traendo dall’ascolto la natura degli incontri che danno luogo al trio. Il silenzio richiamato dall’ascolto reciproco delle interpreti formerà in ogni istante l’origine di giochi dinamici che le danzatrici si scambieranno.
Volo. Una variazione al progetto nell’interpretazione di bambine di appena 9 anni, scelta scaturita dal piacere di costruire una coreografia dove l’intuito e l’energia, unitamente alla giocosità e alla potenza infantile, tracciano il tenue dislocarsi dei movimenti in continui tentativi di volo.
In ascolto. Essere all’ascolto, cogliere, tendere l’orecchio, implica intensificazioni. Guidate dal proprio respiro le danzatrici si metteranno alla ricerca di un’altra voce, quella del corpo, un altro suono. Essere all’ascolto significa sempre essere sul bordo e consisterà in un essere-teso-verso, oppure in un accesso a sé con il respiro, il cuore e persino la caverna risonante.
Fuga. Prima coreografia del progetto Cerbiatti del nostro futuro, si ispira al senso della fuga, al cammino che viene intrapreso verso una nuova terra. Nel viaggio coreografico e fisico le bambine si sostengono e si aiutano dando vita ad un continuo di elementi tattili, pittorici e fotografici che hanno guidato Virgilio Sieni nella creazione come le pitture che ritraggono l’episodio della Fuga in Egitto. La coreografia guarda alla costruzione come gioco e materia costellata da un dizionario di figure ricercate. Nella dolcezza e nella forza vitale delle giovanissime danzatrici si intuisce l’urgenza della danza come momento fondante di un tragitto.

Teatro Gobetti
8 – 9 novembre 2012 ? ore 20,00 (* per bambini)
programma costituito da quattro coreografie
di Virgilio Sieni

Silenzio ? prima italiana [durata 10’]
progetto Cerbiatti_Torino,
interpretato da tre giovani danzatrici di 13 anni

coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
assistente al percorso Elena Rolla
con Cecilia Cisella, Alessandra Giacobbe, Elena Scaglia
in collaborazione con Scuola danza Loredana Furno e Scuola di danza “Susanna Egri”

Volo ? prima italiana [durata 10’]
progetto Cerbiatti_Torino
interpretato da cinque bambine di 9 anni
coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
assistente al percorso Tiziana Spada
con Flavia Capogreco, Ilaria Cardo, Cecilia Dellacasa, Rebecca Saitta, Ya Wang
in collaborazione con Scuola danza Loredana Furno e Scuola di danza “Susanna Egri”

In ascolto [durata 20’]
progetto Cerbiatti_Livorno
interpretato da tre giovani danzatrici di 12/13 anni
coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
con Noemi Biancotti, Emma Pellegrini, Linda Pierucci
in collaborazione con Armunia, Atelier delle Arti – Livorno
produzione Regione Toscana, Compagnia Virgilio Sieni, Accademia sull’Arte del gesto
debutto nel giugno 2012 al Festival Inequilibrio di Castiglioncello

Fuga [durata 20’]
progetto Cerbiatti_Livorno
interpretato da tre giovani danzatrici di 12/13 anni
coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
con Noemi Biancotti, Emma Pellegrini, Linda Pierucci
in collaborazione con Armunia, Atelier delle Arti – Livorno
produzione Regione Toscana, Compagnia Virgilio Sieni, Accademia sull’Arte del gesto
debutto nel luglio 2011 al Festival Inequilibrio di Castiglioncello
spettacoli programmati in collaborazione con Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani