INDIGO ROSE /
TEN DUETS ON A THEME OF RESCUE / HORIZONS

Fondato nel 2003 da Nancy Laurie, il Cedar Lake Contemporary Ballet si è distinto per il suo eccezionale corpo di ballo e per la capacità di commissionare nuovi lavori ai più ricercati talenti coreografici. Il repertorio include creazioni di Alexander Ekman, Hofesh Shechter, Crystal Pite, Jacopo Godani, Ji?í Kylián, Angelin Preljocaj, Ohad Naharin, Didy Veldman, Jo Strømgren, Regina van Berkel and Sidi Larbi Cherkaoui. Audace, notissimo a livello internazionale, il Cedar Lake Contemporary Ballet è caratterizzato da una cifra multilinguistica aperta agli apporti coreografici ed eterogenea negli stili. I tre appuntamenti con il Cedar Lake Contemporary Ballet si aprono con una delle opere più celebrate della fortunata carriera di Jir ?í Kylián: Indigo Rose, abbagliante pezzo con seducenti ballerine, tecnica impeccabile, scenografia inusuale e musica ipnotica.

Fonderie Limone Moncalieri – Sala grande
21 – 22 settembre 2013 ? prima italiana – ore 21,00 [durata 24’]
INDIGO ROSE

coreografia Ji?í Kylián
costumi Joke Visser
scenografia Ji?í Kylián
disegno luci originario Michael Simon
riadattamento disegno luci Kees Tjebbes (Nederlands Dans Theater II, 2005)
video/camera originale Hans Knill
video/editing originale Rob de Groot
video/camera/editing Adam Larsen
assistenti alla coreografia Amos Ben Tal, Aurelie Cayla
musica Robert Ashley, Factory Preset (1993); François Couperin, da L’Apothéose de Lully,
Plainte des Memes (1725); John Cage, da Three Dances for Two Prepared Pianos, Dance No. 1 (1945); J.S. Bach, da Das wohltemperierte Klavier, Fuge No. 8 in E Flat Minor
danzatori – casting 21 settembre: Billy Bell, Jonathan Bond,Vania Doutel Vaz, Jason Kittelberger, Joseph Kudra, Navarra Novy-Williams, Joaquim de Santana, Ebony Williams, Jin Young Won
casting 22 settembre: Billy Bell, Jonathan Bond, Nickemil Concepcion, Vania Doutel Vaz, Guillaume Quéau, Matthew Rich, Ida Saki, Acacia Schachte, Rachelle Scott
Cedar Lake Contemporary Ballet
© Paula Lobo

Ji?í Kylián ha creato Indigo Rose nel 1998 in occasione dei vent’anni di attività del NDT2, sezione del Nederlands Dans Theater che accoglie giovani danzatori tra i 17 e i 22 anni. Attraverso una coreografia che celebra l’effimera natura della gioventù e delle relazioni umane, Indigo Rose tende verso un ideale irraggiungibile, e in questa creazione Kylián incoraggia i ballerini a spingersi verso l’ineffabile, mentre rammenta come la perfezione non possa essere raggiungibile.

Ji?í Kylián(Praga, 1947) ha iniziato la carriera al Stuttgarter Ballett e ha fatto il suo debutto come coreografo ospite presso il Nederlands Dans Theater (NDT) nel 1973. Nel 1978 Kylián ha raggiunto il successo internazionale con Sinfonietta, su musica di Leoš Janá?ek . In quello stesso anno è stato nominato direttore artistico di NDT, incarico che ha ricoperto per 25 anni e durante il quale ha creato molte delle sue opere più famose. Il coreografo è stato insignito di numerosi premi, tra cui l’Edinburgh Festival Critics Award e il Joost van den Vondel Award. Nel giugno 2008, durante la Biennale Danza di Venezia, ha ricevuto il prestigioso Leone d’oro alla carriera.

Fonderie Limone Moncalieri – Sala grande
21 – 22 settembre 2013 [durata 18’]
TEN DUETS ON A THEME OF RESCUE

coreografia Crystal Pite
luci Jim French
costumi Junghyun Georgia Lee
assistente alla coreografia Alexandra Damiani
musica Cliff Martinez – brani selezionati dalla colonna sonora originale del film Solaris
danzatori – casting 21 settembre: Jason Kittelberger, Joseph Kudra, Navarra Novy-Williams, Matthew Rich, Acacia Schachte / casting 22 settembre: Jonathan Bond, Nickemil Concepcion, Guillaume Queau, Ida Saki, Ebony Williams
Cedar Lake Contemporary Ballet

Dieci sono passi a due di Ten Duets on a Theme of Rescue di Crystal Pite, circondati da un ring di luce e animati da una colonna sonora che include brani tratti da Solaris. Un’indagine profonda, in puro stile Pite, che si interroga sul senso della gestualità più semplice, «analizzata in frammenti ora reiterati ora distorti ora sospesi». Scrive la coreografa: «Mi piace la parola ‘salvataggio’: cattura tutta una storia in un solo termine. Analogamente, il corpo può comunicare una narrazione attraverso la più semplice delle azioni. Questo lavoro per Cedar Lake è stato un atto di disseppellimento. Dopo aver creato la coreografia, ho cercato in essa le immagini che evocavano il soccorso, nascoste all’interno della danza come frammenti di una narrazione inespressa. L’opera di salvataggio è stata duplice: ho cercato di liberare le immagini per una breve contemplazione prima di lasciarle nuovamente fluire, scegliendo di conservare una sola
immagine per ciascuno dei dieci duetti».

 

Coreografa e performer canadese, Crystal Pite ha lavorato per alcune tra le più importanti realtà della danza contemporanea: Nederlands Dans Theater, Cullberg Ballet, Ballett Frankfurt, The National Ballet of Canada, Les Ballets Jazz de Montréal, Cedar Lake Contemporary Ballet, Ballet British Columbia. Nel 2002 ha creato Kidd Pivot, che è stata compagnia residente al Künstlerhaus Mousonturm a Francoforte, con il sostegno del Kulturfonds Frankfurt Rhein-Main, nel biennio 2010-2012.

«Ho vissuto in molte grandi città – scrive Andonis Foniadakis -, e col tempo sono rimasto sempre più affascinato dalla loro vitalità, in particolare dalla loro pulsazione, energia, ritmo e dallo spazio per l’uomo all’interno del loro febbrile sistema sociale. Quando mi è stato chiesto di creare uno spettacolo per il Cedar Lake a New York, la città per antonomasia, mi è sembrato che fosse arrivato il momento di indagare questi temi. Con Horizons esploro gli influssi interni ed esterni dell’inarrestabile e persistente energia di una città, le sue qualità personali ed impersonali. Come possiamo penetrare e interagire con i suoi cicli giornalieri, e come possiamo cercare un senso di traguardo ed equilibrio
profondo, vivendo all’interno di un ambiente così frenetico».

Fonderie Limone Moncalieri – Sala grande
21 – 22 settembre 2013 ? prima italiana
HORIZONS

coreografia Andonis Foniadakis
musica Julien Tarride
costumi Tassos Sofroniou
luci Clifton Taylor
danzatori – casting 21 settembre: Jonathan Bond, Jason Kittelberger, Joseph Kudra, Navarra Novy-Williams, Guillaume Quéau, Matthew Rich, Ida Saki, Acacia Schachte, Ebony Williams, Jin Young Won
casting 22 settembre: Jonathan Bond, Joseph Kudra, Navarra Novy-Williams, Guillaume Quéau, Matthew Rich, Ida Saki, Joaquim de Santana, Acacia Schachte, Rachelle Scott, Jin Young Won
Cedar Lake Contemporary Ballet

Andonis Foniadakis, coreografo e danzatore greco, è cresciuto nella parte meridionale dell’isola di Creta. Dopo un primo approccio alla danza con Niki Papadaki, ha continuato gli studi presso la State Dance School di Atene, ricevendo la prestigiosa borsa di studio Maria Callas che gli ha permesso l’accesso all’Ecole-Atelier Rudra di Maurice Bejart a Losanna. Come danzatore ha collaborato con Bejart Ballet Lausanne, Lyon Opera Ballet, Saburo Teshigawara/Karas Co. eseguendo coreografie di Maguy Marin, Ji?í Kylián, William Forsythe, Mats Ek, Maurice Bejart, Ohad Naharin, Frédéric Flamand, Bill T Jones, Saburo Teshigawara. La sua carriera, che si è espressa principalmente nel vecchio continente, ha avuto echi potenti, portando Foniadakis al Cedar Lake Contemporary Ballet con la sua nuova creazione, che viene presentata a Torinodanza festival.